Davide Coop

CHI SIAMO

La Cooperativa Da Amici Viviamo Insieme Dividendo Esperienze in breve Davide. nasce il 5 dicembre 2000 grazie ad un gruppo di famiglie e ragazzi disabili. Le famiglie fondatrici già condividevano il percorso di crescita dei proprio figli o familiari nell’ambito dell’Anffas  (Associazione di Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale)  e da tempo si confrontavano sul problema correlato al futuro dei ragazzi, dopo la conclusione del percorso scolastico. Da sottolineare che la zona di provenienza dei soci della cooperativa non era tra le più facili: un territorio che va dalla Carnia, al Canal del Ferro e al Gemonese, un potenziale bacino di utenza vasto, un ambiente montano che non aiuta lo sviluppo delle relazioni, un contesto economico che non agevola la realizzazione di nuove iniziative.
 

Nonostante queste premesse si partì con tanto entusiasmo ed un po' di incoscienza, ma con la consapevolezza che se diverse sarebbero state le difficoltà da affrontare, era necessario dare un segnale in prima persona all’opinione pubblica che era possibile tentare di dare delle risposte alla domanda: cosa faranno ora i nostri figli?

 

Sicuramente la persona che in questa fase iniziale ci ha sostenuto maggiormente, grazie anche alla sua professionalità, è stato Michele De Stalis, socio fondatore dell’Anffas Alto Friuli (1985), vice presidente e poi presidente per 11 anni, fino al 2005 e ancora nel consiglio direttivo e poi socio fondatore della nostra cooperativa.

Credeva fortemente nel valore del lavoro per dare dignità alle persone con disabilità, lavoratore instancabile, non si arrendeva davanti ai problemi anzi, con il suo enorme ingegno anche manuale, trovava il modo di semplificare il lavoro di operatori e ragazzi.

 

Il percorso in questi anni non è stato semplice, si sono iniziate attività che con il tempo sono terminate, si sono individuati percorsi di sviluppo che all’inizio erano inimmaginabili, ma che con il tempo ed il contributo di tante persone si sono rilevate scelte vincenti. Buona parte di questo percorso Michele lo ha effettato al nostro fianco, spronandoci e sostenendoci nei momenti di difficoltà e lavorando senza risparmiarsi. Purtroppo troppo prematuramente ci ha lasciato, ma in noi il suo ricordo rimane ancora vivo come allora. Siamo certi che avrà già trovato il modo di mettere a frutto il suo ingegno altrove.
 

Il  viaggio che abbiamo intrapreso è comunque in salita, come d’altronde è il percorso che ognuno di noi deve affrontare abitando in montagna, ma di salita in salita abbiamo incontrato nuovi orizzonti, instaurato nuove relazioni, perso e vinto battaglie,  ma l'unione, la condivisione, l’operare a piccoli passi ha permesso di arrivare ai 16 anni di attività.
 

Prima di proseguire vorremmo anche spiegare il nome scelto per la nostra cooperativa:

Da Amici Viviamo Insieme Dividendo Esperienze: si è voluto sottolineare l’unione che ha contraddistinto le persone che hanno dato vita alla cooperativa, la condivisone degli scopi, e la compartecipazione alle esperienze ognuno per quanto è in grado di dare per la realizzazione dei fini sociali e per il bene comune.
 

La denominazione della società vuol anche ricordare, attraverso le sigle “DA” e “VI” le persone dei signori Dante Collavino e Vittorina Zarabara, entrambi di Tolmezzo, che, con il loro operato, hanno contribuito alla promozione morale, sociale e materiale delle persone disabili del territorio della Carnia.
 

La cooperativa nasce come cooperativa di tipo B (lavoro) successivamente nel 2007, a seguito dell’entrata in vigore della L.R. del F.V.G n. 20/2006 “Norme in materia di cooperazione sociale”, si rende necessaria la revisione dello Statuto e la trasformazione in cooperativa mista  A+B, in cui vi sia un collegamento funzionale tra la tipologia di svantaggio dei lavoratori da inserire e gli ambiti di attività socio sanitaria, socio assistenziale ed educativi, in modo che sia garantito l’esercizio di attività coordinate per l’efficace raggiungimento delle finalità di cui all’art. 1 della legge 381/1991, garantendo la sussistenza della netta separazione delle gestioni relative alle attività esercitate.
 

In questi tredici anni di attività si è operato in via prevalente nell’ambito agricolo, scegliendo sin da subito il percorso della certificazione biologica nella coltivazione di terreni e l’allevamento di galline ovaiole. L’attività di coltivazione si è nel tempo conclusa per mancanza di manodopera, mentre l’allevamento si è di anno in anno ampliato diventando l’attività prevalente, per la quale sono stati fatti gli investimenti strutturali più rilevanti.
 

I primi anni si sono svolte attività lavorative c/terzi nel settore del cablaggio, tipografico e settori vari, purtroppo il territorio non offre molte possibilità di avere rapporti continuativi con le aziende produttive e la crisi di questi ultimi anni ha certamente aggravato la situazione. Anche per questi motivi si sono cercate attività alternative che si adattassero anche alle tipologie di svantaggio presenti in azienda e quindi favorissero gli utenti nell’acquisire nuove abilità. Nel 2006 si è realizzato un primo corso di tessitura “Filo d’Arianna finanziato dalla Provincia di Udine che ha dato la possibilità di formare due operatrici e coinvolgere 9 disabili, successivamente, grazie a finanziamenti di aziende ed enti privati, si è realizzato un corso avanzato per il perfezionamento sia delle operatrici che degli utenti.
 

Grazie al sostegno del Rotary Club di Tolmezzo, che ci ha donato i telai, è stato possibile iniziare l’attività, che negli anni ha acquisito sempre più valore qualitativo e maggior riscontro sul territorio.
 

Nel corso del 2012 la cooperativa ha aderito al “Progetto Gugjet promosso dall’amministrazione comunale di Tolmezzo, per la diffusione di un nuovo simbolo dell’orgoglio e della cultura della Carnia. "Il Gugjet è una sorta di fermaglio di rame o di ottone che i fidanzati o il marito regalavano alle donne perché, posto sul fianco al fine di non ferirsi, vi appoggiassero la «gugje», o ferro da calza, con la quale sferruzzavano per non perdere tempo mentre portavano la gerla.” Questo particolare cuore è un nuovo prodotto che la cooperativa ha iniziato a realizzare in tessuti vari ed in diverse varianti.

 

Se volete potete aiutarci a realizzare i nostri progetti, acquistando i nostri prodotti, firmando per noi il 5 per mille, oppure effettuando una donazione sull'Iban IT 32 L 08637 64320 019000039359

 

.

BILANCIO SOCIALE_2012 _DEF
BILANCIO SOCIALE_2013_DEF
BILANCIO SOCIALE_2014_DEF
BILANCIO SOCIALE_2015_DEF
BILANCIO SOCIALE_2016_def
BILANCIO SOCIALE_2017_DEF
BILANCIO SOCIALE_2018_DEF
21/06/14 Villa Contarini -Piazzola sul Brenta - Bellissima esperienza e tanti apprezzamenti          Il nostro stand alla Festa della Zucca 2015 a Venzone Sciarpe artigianali tessute dai nostri ragazzi - Venzone - Festa della Zucca 2015 Biglietti augurali realizzati a mano per le Vostre occasioni speciali
Il nostro stand nella magnifica cornice di Venzone - Festa della Zucca 2015 Le bellissime bomboniere realizzate per le nozze di Chiara e Marco Chiara e Marco hanno pensato a noi per le loro bomboniere solidali - Grazie Alberi di natale realizzati a mano, dopo aver tessuto la tela e poi infeltrita
Sciarpe artigianali tessute a telaio  Borsa artigianale realizzata in bouclè di lana su telaio tradizionale BOMBONIERE SOLIDALI COMUNIONE BOMBONIERE SOLIDALI BATTESIMO
BOMBONIERE SOLIDALI CRESIMA Bomboniere solidali in cartoncino Svuotatasche solidali in lino Portachiavi

I campi con * sono obbligatori.

Ai sensi del Regolamento EU 679/2016.
Dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della privacy
Privacy     /     Cookie policy     /     Informativa     /     Condizioni di Vendita     /     Trasporto     /     Modalità di pagamento     /     Come Sostenerci * Credits